Io… Sabrina

Ho sempre sperato di raccontare la filosofia ai bambini. Così, ho iniziato a scrivere fiabe e da ogni fiaba è nato un progetto di laboratorio per le scuole.

La  creatività e la progettualità sono fondamentali per aiutare i ragazzi a diventare cittadini consapevoli e partecipi della comunità. In questa prospettiva  utilizzo il linguaggio come metodo e strumento per  elaborare progetti formativi mirati alla conoscenza di sè, all’attenzione all’altro e alla cura di entrambi. Non è facile, e noi adulti ne siamo la dimostrazione! Tuttavia, una società democratica è tale se ognuno, attraverso azioni e pensieri, contribuisce a renderla solidale e partecipata.

E ora cosa sto  facendo?                 
Invento nuovi giochi linguistici affinché grammatica, logica e semantica diventino la linfa di una società sostenibile. La lingua è memoria.  La lingua è l’evoluzione e il tormento della nostra specie .
Forse sogno ( oppure son desta?!), tuttavia immagino una Babele di lingue che trovino una possibilità di comunicazione tra loro; perché fraintendersi è diventato troppo frequente e troppo usuale.
Un sogno impossibile, ma per cui vale la pena  inventare storie e farle scrivere dai ragazzi!

                                So…Save the words to save the planet

 

Nessuno può dirsi Io senza che esistano gli Altri
Come onde in un mare di altre onde
Come vite condivise con altre vite
#Save the words to save the planet